• Il Burro di Crampiolo si presenta grasso a pasta fine, con struttura compatta ed omogenea, di media consistenza, di sapore dolce, di lieve odore aromatico e di colore paglierino chiaro. Viene prodotto tramite zangolatura. 
    Un prodotto eccezionale che rende le colazioni degli ospiti in agriturismo uno dei momenti migliori della  giornata. 

     

  • preseef

                  

    Formaggio a pasta semicotta tipico della
    tradizione casearea ossolana. Prodotto nei mesi
    invernali quando le bovine vengono rincasate
    presso l'azienda di Baceno. Qui si nutrono
    principalmente di un piatto unico fatto con una
    base di fieni di produzione aziendale.

    Nella nostra azienda non vengono utilizzati Insilati
    di mais. Si predilige qualità a discapito della
    quantità per creare un formaggio tipico, etico e dal
    sapore autentico.

      fieno
         

    pastura

     

    Formaggio a pasta semicotta prodotto con latte di
    bovine che si nutrono principalmente di erba dei
    pascoli della nostra Valle. Questo formaggio
    ripropone al palato e all'olfatto i tipici sentori floreali
    che contraddistinguono i formaggi d'alpeggio.

    Un prodotto etico poiché le bovine sono allo stato
    semi brado e si alimentano di ciò che la natura
    offre nella stagione primaverile ed autunnale.

     

    pasturavacche

  • La ricotta prodotto a Crampiolo e in alpeggio è un prodotto genuino e sano. Gusto delicato e condita naturalmente presso il nostro Agriturismo solamente con sale,pepe e olio extravergine. 
    Da abbinare ai salumi, servita fresca come antipasto con miele del Devero e noci oppure come ottimo dolce abbinata 
    al cioccolato fondente.

     

     

  • Incastonata fra le vette delle Alpi Lepontine, l’Alpe Devero è un gioiello di rara bellezza. Qui non ci sono auto né smog, confusione o traffico. Tutto è disegnato per apprezzare al meglio la vera montagna.

    La conca dell’Alpe Devero si trova all’estremità superiore della Valle Antigorio – nel Comune di Baceno – in Provincia di Verbania. Inserita all’interno del Parco Regionale Veglia Devero, l’Alpe è sottoposta ad una tutela che ne garantisce l’incontaminata bellezza.

    Una montagna a misura d’uomo dove innumerevoli sono le possibilità per essere a contatto diretto con la splendida natura. Sotto i massicci del Cervandone (3211 mt) e della Punta della Rossa (2888 mt.) e dei Pizzi Fizzo e Crampiolo (3120 mt.) l’Alpe Devero occupa un posto di rilievo fra le Alpi Occidentali. La circolazione delle auto è vietata in tutta l’Alpe dove è possibile circolare solo a piedi o in bicicletta.

    Quì l’ospitalità è garantita da un’ accogliente agriturismo a gestione familiare, con una buona cucina che si rifà alle tradizioni locali.

  • Nel cuore delle alpi lepontine, un punto di partenza per le tue escursioni

    L’agriturismo è situato nel cuore delle alpi Lepontine, un ottimo punto di partenza per escursioni estive ed invernali. A Codelago per esempio si puo’ pescare bellissime trote e arrampicare sulle falesie a pochi minuti di cammino. Molti percorsi, diversi per tipologia e sempre affascinanti.

    La cucina dell’Agriturismo Alpe Crampiolo propone piatti tradizionali della cultura ossolana, preparati principalmente con le materie prime fornite dall’azienda agricola.

    Gnocchi all’ossolana con salsa al Bettelmatt e noci: Tipici gnocchi locali preparati con farina di castagne.
    Vellutata di cipolle: Piatto vincitore del primo premio al salonone nazionale Agitour di Arezzo 2006.
    Polenta: pietanza tradizionale delle nostre vallate abbinata alle nostre carni o ai nostri formaggi.
    Raclette di Bettelmatt: raclette tipica, fatta con il Bettelmatt Alpe Sangiatto servita su patate nostrane.
    Antipasti di salumi: salumi aziendali (bresaola, coppa, salame, lardo, pancetta, salame di testa) abbinati a cipolline borettane in agrodolce, melanzane sottolio e bruschette al Bettelmat.
    Formaggi: Bettelmatt, Crampiolo, di svariate stagionature serviti ed abbinati a miele di rododendro prodotto a Crampiolo

  • L’Alpe Devero è situata nell’estremo nord del Piemonte, nella provincia del Verbania-Cusio Ossola. Si può raggiunge la piana mediante una strada comunale che parte dal Baceno e termina appena fuori l’Alpe. Nella piana l'accesso è consentito solo a piedi.

    In auto

    auto

    L’Alpe Devero si raggiunge da sud seguendo l’autostrada A26 Volti-Gravellona Toce sino a Gravellona. Quindi si prosegue seguendo la strada statale 36 del Sempione, passando Domodossola, sino all'uscita per Crodo. Si esce dalla statale, seguendo per Baceno/Val Formazza, e arrivati nel centro di Baceno si prende la strada comunale (7Km) che sale a Devero. 
    Dalla Svizzera l'Alpe Devero è raggiungibile via Domodossola dal Passo del Sempione o dal Canton Ticino attraverso la Centovalli. L'Alpe Devero dista 150 Km da Milano, 250 Km da Genova, 200 Km da Torino, 75 Km da Briga, 280 da Ginevra.

    In treno

    train

    Lo scalo ferroviario internazionale di Domodossola consente di raggiungere comodamente in treno la Val d’Ossola.
    Sulla linea Milano-Ginevra, Domodossola è servita da Eurostar e Intercity che partono ogni ora da Milano Centrale e dalle stazioni svizzere. Dal Canton Ticino la ferrovia delle Centovalli congiunge Locarno a Domodossola. Treni diretti collegano Domodossola a Novara. 
    Una volta giunti a Domodossola è possibile usufruire di pullman di linea sino a Baceno, successivamente di una navetta che da Baceno porta direttamente al parcheggio dell'Alpe Devero con 5 corse giornaliere. 

    In aereo aereo

    L’Alpe Devero si trova a 90 Km dall’hub internazionale di Milano Malpensa, collegato con voli diretti a tutte le più importanti città italiane, europee e mondiali. Da Malpensa in poco più di un ora di viaggio, in auto o in treno, si raggiunge l’Alpe Devero.

  • Finalmente online il nuovo sito dell'Agriturismo Crampiolo! Il sito è stato ottimizzato per i dispositivi mobili, e a breve ci saranno novità e aggiornamenti per le adozioni delle mucche ! Seguiteci

     azienda-agricola-la-torre-logo-1462017373

  • Fai un regalo alternativo, sapori mai provati nati da mucche che si nutrono esclusivamente di erba delle nostre montagne, Miele del Devero prodotto dall'apicoltura Prina, vini ossolani e tisane della Valle Antigorio prodotti dalla cooperativa Erba Bona. Partecipa allo scarghé degli alpeggi a metà settembre e ti sentirai un vero alpigiano di Crampiolo!

    Come si adotta una mucca di CRAMPIOLO?

    Adottare una mucca e assaggiare i prodotti ricavati dal suo latte è l’originale iniziativa, anche in tema natalizio, pensata dai gestori dell’agriturismo «Alpe Crampiolo» di Devero.
    In un momento in cui va di moda il concetto del «chilometro zero» e la qualità è sempre più ricercata, i due imprenditori agricoli Luca e Fausto Olzeri, rispettivamente di 34 e 30 anni, si sono inventati la proposta «Adotta una mucca». Questo sistema permetterà di ricevere la carta d’identità del vitello, del manzetto o della mucca da latte prescelti e seguirli, per un anno, nei loro spostamenti dal paese all’alpe, fino agli alpeggi più alti, dove si nutrono di quell’erba incontaminata d’alta quota che caratterizza il sapore del noto formaggio Bettelmatt.

    Come funziona?

    Per adottare una mucca basta accedere al sito dell’agriturismo Alpe Crampiolo ed entrare nella pagina dedicata (oppure passare attraverso la pagina Facebook «Adotta una mucca di Crampiolo») per poi cliccare sulla foto dell’animale preferito, stampare la carta d’identità e scegliere tra i due pacchetti disponibili.

    Due i «pacchetti»

    Il primo, del costo di 75 euro, include un quarto di forma di Bettelmatt o di formaggio Crampiolo, una bottiglia di vino ossolano, mezzo chilo di miele del Devero e una scatola di tisane del consorzio antigoriano Erba bona. Spendendo invece 110 euro ci sono in aggiunta due pranzi (o due cene) all’agriturismo del Parco naturale del Devero. In entrambi i casi sarà possibile poi ricevere informazioni sulla mucca presa in adozione e raggiungerla all’alpe in estate, partecipando anche allo scarghè autunnale.
    «L’idea è nata osservando altre realtà agricole che propongono di adottare ad esempio un tralcio di vite, oppure una pecora - spiega Luca Olzeri, che con il fratello Fausto porta avanti la storica azienda di famiglia, fondata a Crampiolo dal padre Adolfo quasi quarant’anni fa -. Lo scopo consiste nell’avvicinare chi vive in città alla montagna. L’adozione è annuale e rinnovabile e permette di salutare la propria mucca in estate».

    Sessanta i capi disponibili

    Le mucche sono una sessantina e ora che è inverno si trovano a Baceno. Il dicembre l’azienda parteciperà con gli altri componenti dell’Associazione produttori Bettelmatt alla marchiatura a fuoco delle forme di formaggio a Milano. «La scelta di portare avanti l’attività di famiglia non è stata obbligata, ma maturata nel tempo - conclude Olzeri - . Vivere a contatto con la natura è stupendo e grazie a Internet non si è mai isolati».

     

Cerca

News